Prestiti Senza Busta Paga o senza garanzie




Prestiti senza busta paga: una questione di garanzie

Prestiti senza busta paga o garanzie: come funzionano e quali sono? Le banche sono conosciute per il loro atteggiamento prudente, che si traduce in una richiesta di garanzie a volte eccessiva. A prescindere dalle pretese più o meno alte che gli istituti possono avanzare, è costante l’attenzione riposta nei confronti della busta paga. Senza un reddito certo e stabile, è molto difficile accedere al credito.

Eppure esistono prestiti senza busta paga, che possono essere contratti anche se non è possibile dimostrare di godere di uno stipendio quanto più possibile certo. Il lato negativo della questione è la necessità, manifestata dalle banche, di cercare le garanzie “in altri modi”, alcuni dei quali pongono in essere problemi rilevanti per i debitori.

Prestiti senza busta paga o garanzie: prestito con delega

In questo contesto, la formula più utilizzata è quella del “prestito con delega”. La caratteristica principale è la presenza di una terza persona, che si frappone tra il creditore e il debitore. E’ il garante, sul quale la banca può rifarsi nei casi di insolvenza. Ovviamente il garante deve offrire garanzie dal punto di vista del reddito e del passato creditizio (non deve figurare come cattivo pagatore).

Un’altra formula piuttosto frequente è il prestito cambializzato, in occasione del quale le rate diventano cambiali. Grazie a questa “trasformazione” le banche hanno un maggiore potere di riscossione e di recupero del credito, qualora il debitore non paghi le rate.

Infine, vanno segnalati quei prestiti che pongono a garanzia la proprietà di un immobile, e quindi prevedono una ipoteca. È una formula abbastanza rara, anche perché un po’ strana: la garanzia è addirittura eccesiva, dal momento che questi prestiti non superano le decine di migliaia di euro.




Prestiti senza garanzie 2018 2019: saranno quasi utopie

Per alcuni l’accesso al credito è un diritto. In questa prospettiva, anche chi non ha frecce al proprio arco, e quindi garanzie da vantare, potrebbe contrarre dei prestiti. Si tratta di utopia? O realmente è possibile finanziarsi pur non avendo un reddito stabile, una proprietà da ipotecare, un conoscente o parente o amico disposto a fungere da garante? La verità è complessa, ma è possibile affermare che un minimo di garanzia è sempre necessario. Non si può andare a mani vuote a chiedere un prestito alle banche.

Certo, alcuni prodotti impongono maglie più lente. Il rischio, però, è che tali prestiti concedano una liquidità davvero ridotta, non adatta a soddisfare le esigenze di spesa dei richiedenti. Un esempio è dato da Special Cash Postepay, un finanziamento che non va oltre i 1.500 euro circa (che però impone un tasso di interesse basso e offre un’erogazione immediata).

News Prestiti Personali Online 2016

Mutui Inps per dipendenti statali: come ottenerli La scelta di un mutuo per l’acquisto della casa è un passo di grande importanza. Per questo motivo è utile cercare le alternative migliori, passando in rassegna il maggior numero di offerte tra cui quelle di mutui Inps per dipendenti statali. Mutui Inps: quali piani per i dipendenti statali? Tra i mutui Inps per dipendenti statali è possibile citare prima di tutto i piani ipotecari Inps ex Inpda...
Surroga o portabilità del mutuo: come risparmiare sul mutuo Quando si punta a migliorare la sostenibilità di un piano di ammortamento per un mutuo è necessario considerare la presenza di diverse alternative, come per esempio la surroga o portabilità del mutuo. Surrogazione del mutuo: informazioni generali Quando si discute di surroga o portabilità del mutuo si inquadra una possibilità che risulta disponibile dal 2007, anno di approvazione della legge 40,...
Prestiti per insegnanti: agevolati e veloci Prestiti per insegnanti statali: una questione contrattuale Le banche vedono di buon occhio i clienti che possono vantare un reddito stabile e certo. Nello specifico quindi mettono in campo un atteggiamento positivo nei confronti di statali e dipendenti pubblici. Tra questi spiccano gli insegnanti, che “devono” il loro stipendio al Ministero della Pubblica Istruzione. Cosa accade, però, se i doce...
About This is an example of a WordPress page, you could edit this to put information about yourself or your site so readers know where you are coming from. You can create as many pages like this one or sub-pages as you like and manage all of your content inside of WordPress.
Mutuo per acquisto prima casa: i prodotti da non perdere Il mutuo per acquisto prima casa è l’investimento più importante della vita di una singola persona o di una famiglia. Per questo motivo è opportuno, prima di scegliere il piano da sottoscrivere, prendere in esame il maggior numero possibile di offerte. Mutuo prima casa Inps: ecco cosa sapere Il mutuo per acquisto prima casa Inps ex Inpdap è un piano ipotecario molto vantaggioso, riservato agli i...