Prestiti per disoccupati: la selezione delle migliori offerte

Con la crisi e l’incertezza lavorativa si sono diffuse diverse formule di prestiti per disoccupati, prodotti messi a disposizione da istituti di credito e società finanziarie che hanno recepito il cambiamento della situazione finanziaria.

Prestiti per disoccupati senza busta paga: i finanziamenti cambializzati

Nel novero dei prestiti per disoccupati è possibile trovare diverse opzioni, come per esempio i prestiti cambializzati. Quali sono le caratteristiche principali di questi prodotti? Tra le più importanti è senza dubbio possibile ricordare il fatto che il titolare del contratto ha l’obbligo di rimborsare il valore delle cambiali maggiorato con gli interessi entro un determinato lasso di tempo stabilito al momento della sottoscrizione del contratto.

Prestiti per disoccupati: quali garanzie per i cambializzati?

I finanziamenti cambializzati costituiscono una formula utile quando si parla di prestiti cambializzati. In mancanza di una busta paga è possibile presentare altre tipologie di garanzia, come per esempio il vincolo del TFR accantonato durante i periodi di attività lavorativa - il che significa che non è possibile prelevarlo - o la presentazione della titolarità di una polizza vita da almeno due anni.

Quando si analizzano le peculiarità dei prestiti cambializzati è utile ricordare che si tratta di prodotti con un tasso più alto rispetto ai prestiti tradizionali.

Prestiti per disoccupati Findomestic: tutte le caratteristiche

Findomestic è una società finanziaria che mette a disposizione prestiti per disoccupati. Di cosa si tratta di preciso? Di prestiti non finalizzati che possono essere richiesti anche da chi si trova in temporaneo stato di inoccupazione e non è in grado di presentare una busta paga (questo significa che è necessario avere a disposizione un altro documento di reddito, come per esempio l’ultimo CUD o il modello UNICO per i liberi professionisti).

Essendo prestiti personali, non necessitano della presentazione di un giustificativo di spesa.

Prestiti personali Findomestic: ecco i principali vantaggi

I prestiti per disoccupati Findomestic hanno come principale vantaggio il fatto di poter essere richiesti in pochi minuti online, grazie in particolare alla comodità della firma digitale che ha il medesimo valore di quella cartacea.

L’utente interessato all’accesso al prestito deve caricare online tutti i documenti richiesti e attendere la risposta sulla fattibilità, che arriva entro 48 ore. Ma come funziona di preciso il prestito Findomestic? Per capirlo facciamo un esempio specifico, ipotizzando la richiesta di 15.000€ e la scelta di rimborsare il tutto con un piano di ammortamento di 96 rate.

In questo caso a carico del beneficiario principale ci sarebbe una rata mensile di 200€ al mese, con TAN fisso e TAEG pari al 6,39 e al 6,58%. Oltre alla presentazione di un documento di reddito, tra i requisiti per l’accesso al prestito in questione è possibile ricordare un’età compresa tra i 18 e i 75 anni, la residenza sul territorio italiano, la titolarità di un conto corrente bancario.

Concludiamo ricordando che dopo 7 mesi di pagamento regolare, il titolare del prestito ha la possibilità di applicare la rata minima.

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: