Prestiti Inpdap: finanziamenti agevolati Inps

Prestiti Inpdap Inps: tassi agevolati

I prestiti Inpdap rappresentano una delle forme di credito agevolate destinate ai dipendenti della pubblica amministrazione o pensionati ex Inpdap Inps. Finanziamenti che possono essere erogati dall’Istituto di Previdenza creditizia e sociale ma anche da banche convenzionate con l’ente Inps che consentono di ottenere comunque diverse agevolazioni rispetto ai prestiti tradizionali.

Diverse sono le tipologie di finanziamenti agevolati Inps riservate ai dipendenti pubblici o pensionati Inps, offerta che sostanzialmente si basa su tre prodotti finanziari: i prestiti pluriennali diretti e garantiti e i piccoli prestiti, che consentono di ricevere somme contenute per piccole necessità.

Prestiti Inpdap 2016: piccolo prestito

Il piccolo prestito è una delle proposte di prestiti Inpdap che consentono al richiedente di accedere ad una soluzione di credito per fronteggiare spese improvvise, un prestito non finalizzato che permette al richiedente di non dover giustificare la destinazione del capitale di spesa.

Questa tipologia di prestito Inpdap consente di ottenere una piccola somma di denaro a breve termine che potrà essere rimborsata tramite rate fisse e costanti nel tempo.

Rimborso che potrà essere effettuato tramite cessione del quinto ovvero per mezzo di una trattenuta mensile dallo stipendio o pensione percepita, per una rata che non potrà superare un quinto dell’importo al netto percepito.

Il piccolo prestito viene erogato dall’Ente di Previdenza Sociale a seconda dei limiti della diponibilità finanziaria rispetto al bilancio Inps. Semplicità di erogazione del finanziamento e maggiore convenienza per i tassi di interesse applicati fanno sì che il piccolo prestito sia una delle soluzioni di finanziamento più richieste da molti dipendenti pubblici e pensionati Inps.

Tasso di interesse previsto in caso di piccolo prestito Inps sarà pari al 4,25%, con un’aliquota per le spese di amministrazione pari allo 0,50% e una spesa fondo rischi che dipenderà dall’età del richiedente e dall’importo richiesto.

Prestiti Inpdap pluriennali diretti e garantiti

Tra le forme di finanziamento agevolato disposte dall’Inps troviamo anche il prestito pluriennale diretto, un finanziamento utile soprattutto in caso di necessità personali o familiari, in questo caso però il richiedente dovrà adeguatamente documentare ogni investimento della spesa effettuata.

Possono richiedere il prestito pluriennale diretto gli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali che hanno maturato almeno 4 anni di anzianità di servizio, oltre a dover essere in possesso di contratto a tempo indeterminato.

Potranno beneficiare dei prestiti pluriennali diretti anche i richiedenti in possesso di un contratto di lavoro a tempo determinato non inferiore a tre anni, potranno godere del beneficio solo se le rate del finanziamento siano estinte prima della conclusione del rapporto lavorativo.

Nel novero delle offerte di prestiti Inpdap troviamo anche i prestiti pluriennali garantiti, un finanziamento garantito dall’Inps contro diversi rischi ovvero dal decesso dell’iscritto prima che sia estinta la cessione, alla cessazione dal servizio senza diritto a pensione o anche per la riduzione dello stipendio mensile.

Il prestito pluriennale garantito può essere richiesto da tutti i lavoratori afferenti alla Gestione unitaria in attività di servizio che hanno maturato almeno 4 anni di servizio effettivo di impiego utile alla pensione.

Il prestito pluriennale garantito non necessita di alcuna documentazione di spesa ma potrà essere richiesto un certificato che attesti la sana costituzione del beneficiario.

News Prestiti Personali Online 2016

Prestiti pluriennali Inpdap per dipendenti e pensionati pubblici I prestiti pluriennali Inpdap sono prodotti molto particolari, permettono a dipendenti e pensionati pubblici di conseguire liquidità a tassi agevolati. Ma quali le loro caratteristiche, come ottenerli e quali requisiti prevedono? Scopri tutte le risposte con la nostra guida. Prestiti pluriennali: a chi si rivolgono I prestiti pluriennali Inpdap sono finanziamenti destinati a dipendenti e pension...
Prestiti Inps Poste Italiane: analisi dell’offerta I prestiti Inps Poste Italiane rappresentano la principale alternativa di accesso al credito per i lavoratori iscritti al Fondo ex ipost, dipendenti del gruppo Poste Italiane e delle società collegate. Prestiti Poste Italiane: informazioni principali Quando parliamo dei prestiti Inps Poste Italiane inquadriamo delle modalità di accesso al credito riservate ai dipendenti del gruppo e delle societ...
Prestiti a fondo perduto: finanziamenti 2016 Prestiti a fondo perduto 2016: come funzionano I prestiti a fondo perduto rappresentano una grande opportunità per riuscire ad ottenere numerose agevolazioni e investire con più facilità sul proprio lavoro, finanziamenti erogati a favore delle imprese che consentono a molti giovani imprenditori di investire in importanti progetti lavorativi. I prestiti a fondo perduto Invitalia offrono l’oppor...
Come funziona la moratoria sui mutui: guida alla sospensione del mutuo La sottoscrizione di un mutuo e il conseguente piano di rimborso implica un impegno finanziario notevole, durante il quale non è raro incontrare difficoltà. Alla luce di questo aspetto è fondamentale avere le idee chiare su come funziona la moratoria sui mutui. Moratoria sui mutui: le linee generali Come funziona la moratoria sui mutui? Iniziamo a rispondere a questa domanda specificando che la ...
Migliori prestiti per casalinghe 2016 Come funzionano e quali sono i migliori prestiti per casalinghe? Il prestito per casalinghe è una forma di finanziamento atipico in quanto ogni casalinga non avendo la possibilità di disporre di un contratto di lavoro non offre le garanzie di cui potrebbe usufruire un lavoratore con contratto a tempo determinato o indeterminato per ottenere il finanziamento con facilità. Il mercato finanziario ...

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: