Carta di credito senza reddito: come funziona il revolving

La carta di credito senza reddito rappresenta una soluzione molto utile per gestire il proprio denaro quando non si ha la possibilità di avere entrate fisse derivanti da un’attività lavorativa.

Carte di credito revolving: ecco come funzionano

Quando si parla di carta di credito senza reddito si inquadra una tipologia di carta conosciuta con il nome di revolving. A livello concreto, la carta di credito revolving è una linea di credito che viene concessa mensilmente al titolare, che ha così a disposizione una riserva di denaro che può essere ripristinata tramite il rimborso delle rate, caratterizzate da una quota capitale e da una quota interessi.

Carta di credito senza reddito revolving: le operazioni consentite

Quali sono le operazioni consentite con una carta di credito senza reddito? Le stesse che possono essere effettuate con una carta di credito tradizionale, ossia i prelievi di denaro e i pagamenti con POS dai punti vendita che ne possiedono uno (ovviamente sono consentiti anche gli acquisti online negli store iscritti al circuito a cui è associata la carta).

L’unica differenza, come specificato nel paragrafo precedente, risiede nella necessità di rimborsare quanto speso attraverso rate che comprendono quota capitale e interessi.

Carta di credito senza reddito Findomestic: ecco cosa sapere

La carta di credito senza reddito è un prodotto che, soprattutto a causa della crisi e dell’incertezza lavorativa, ha conosciuto una diffusione interessante in questi ultimi anni, motivo per cui numerosi istituti di credito e società finanziarie si sono attrezzati per metterla a disposizione dell’utenza.

In questo novero è possibile ricordare Findomestic, che consente ai clienti di richiedere Carta Nova. Come funziona? Per capirlo specifichiamo prima di tutto che si tratta di una carta revolving caratterizzata da una rata di rimborso costante, la cui entità, in caso di bisogno, può essere modificata direttamente dal sito della società finanziaria o attraverso contatto con il servizio clienti.

Carta Nova: altre informazioni sulla revolving di Findomestic

Continuiamo a parlare della carta di credito senza reddito di Findomestic - carta Nova - ricordando che si tratta di un prodotto caratterizzato da diversi vantaggi, tra i quali è possibile ricordare il pagamento in un’unica soluzione a fine mese e la mancanza di commissioni per anticipo dei contanti e per le spese effettuate con il Bancomat.

Questa carta permette inoltre di tenere sotto controllo tutte le spese in maniera immediata, questo grazie alla comodità dell’home banking.

Quali sono le condizioni di credito? Ecco i principali punti da ricordare:

  • Massimale a disposizione pari a 1.500€
  • TAN fisso e TAEG pari rispettivamente al 15,36 e al 21,28%
  • Mancanza di costi riguardanti la quota associativa annuale e l’emissione
  • Spese di tenuta del conto pari a 3,99€ mensili da pagare solo nei mesi in cui si hanno rimborsi
  • Imposta di bollo da pagare sugli estratti conto corrispondente a 2€

 

Maggiori informazioni qui:
Ti è piaciuto l'articolo? Sei rimasto soddisfatto? Aiutaci a far crescere il portale clicca qui: